Il sentimento della zona euro si riprende per il quarto mese consecutivo ad agosto

Il sentimento economico della zona euro è cresciuto ad agosto per il quarto mese consecutivo dopo un crollo record causato dai blocchi di COVID-19 a marzo e aprile, ha mostrato un sondaggio pubblicato venerdì dalla Commissione europea.

Pur rimanendo ben al di sotto dei livelli pre-crisi e della media di lungo periodo, l’indicatore mensile che misura la fiducia nell’economia è salito a 87,7 punti da 82,4 di luglio, al di sopra della previsione media di 85,0 punti degli economisti intervistati.

La nuova ripresa, che conferma il graduale rimbalzo da maggio, è stata trainata principalmente da un maggiore ottimismo nel settore dei servizi, il maggiore nel blocco valutario di 19 paesi. Rimane in territorio negativo, ma sale a -17,2 in agosto da -26,2 a luglio.

La fiducia è aumentata anche nei settori dell’industria e del commercio al dettaglio, sebbene le aspettative di produzione dei manager di fabbrica siano diminuite dopo tre aumenti mensili consecutivi che li hanno portati al di sopra dei livelli pre-crisi.

La fiducia dei consumatori ha registrato un leggero recupero a -14,7 punti da -15,0, confermando le stime preliminari diffuse dalla Commissione all’inizio di agosto.

Le aspettative sui prezzi al consumo sono diminuite, con un appetito leggermente superiore per gli acquisti importanti nei prossimi dodici mesi e una leggera riduzione della spesa così importante per ora, ha mostrato l’indagine.

L’indicatore delle aspettative sull’occupazione ha continuato a migliorare per il quarto mese consecutivo, mentre la fiducia nel settore delle costruzioni è leggermente peggiorata.

Tra le maggiori economie del blocco, il sentimento è migliorato notevolmente in Italia, Francia, Paesi Bassi e Germania. Ma è diminuito in Spagna.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com