Germania coronavirus: La protesta ignorante dell’estrema destra

La polizia di Berlino ha arrestato 300 manifestanti durante le proteste contro le restrizioni del coronavirus in Germania.

Circa 38.000 persone sono scese in strada in città per manifestazioni per lo più pacifiche.

Circa 200 persone sono state arrestate in una manifestazione. Le autorità hanno fermato agitatori di destra che si dice abbiano lanciato pietre e bottiglie.

Manifestazioni simili si sono svolte in altre città europee con alcuni manifestanti che hanno definito il virus una bufala.

Migliaia di persone si sono radunate a Trafalgar Square a Londra per protestare contro questioni quali le restrizioni sul coronavirus e il 5G. Sono apparsi i cartelli con su scritto: “le maschere sono museruole” e “nuova normalità = nuovo fascismo”.

Proteste simili hanno avuto luogo a Parigi, Vienna e Zurigo.
Ma cosa è successo in Germania?

La polizia ha ordinato a un gruppo vicino alla Porta di Brandeburgo di disperdersi per aver infranto le regole di sicurezza, quindi ha arrestato 200 persone dopo che erano state lanciate pietre e bottiglie.

“Sfortunatamente, non abbiamo altra scelta”, ha detto la polizia di Berlino su Twitter. “Tutte le misure adottate finora non hanno portato al rispetto delle condizioni”.

I manifestanti erano stretti in posti e si sono seduti insieme per terra a un certo punto.

Un secondo gruppo di circa 30.000 persone si è riunito pacificamente nelle vicinanze per ascoltare i discorsi.

Sebbene la Germania finora non abbia visto l’ondata di casi che hanno colpito alcune parti d’Europa, il suo tasso di infezione è in aumento. I nuovi numeri di casi stanno raggiungendo i massimi visti l’ultima volta ad aprile.

Alcuni manifestanti hanno sfondato un cordone nell’edificio del Reichstag e sono stati dispersi dalla polizia usando spray al peperoncino.

Il sito di notizie tedesco Deutsche Welle ha riferito che tra la folla si potevano vedere bandiere e magliette a sostegno dell’estrema destra.

La manifestazione a ovest della Porta della Colonna della Vittoria è stata organizzata dal movimento Querdenken 711 (o Lateral Thinking 711) con sede a Stoccarda. Il gruppo ha più di 16.000 follower su Facebook e comunica in gran parte attraverso il servizio di messaggistica crittografata Telegram.

Ritiene che le normative sul coronavirus violino i diritti e le libertà fondamentali sanciti dalla costituzione tedesca e desidera che vengano revocati.

Il gruppo aveva già organizzato una protesta a Berlino il 1° agosto, soprannominata la “giornata della libertà”. Migliaia si sono uniti, inclusi alcuni dell’estrema destra e alcuni teorici della cospirazione che non credono che il Covid-19 esista.

Le proteste hanno anche ottenuto il sostegno di Robert F. Kennedy Jr. L’attivista anti-vaccinazione, anche figlio dell’aspirante presidente democratico americano assassinato Robert F. Kennedy e nipote del presidente americano assassinato John F. Kennedy, è alle manifestazioni a Berlino.

Kennedy ha detto alla folla alla Colonna della Vittoria che suo zio aveva notoriamente rivolto a Berlino nel 1963 per contrastare il totalitarismo e che “oggi Berlino è di nuovo il fronte contro il totalitarismo”, avvertendo di uno stato di sorveglianza e del potere delle reti telefoniche 5G.

Le foto condivise online hanno mostrato anche bandiere e slogan legati alla teoria del complotto QAnon. La teoria della cospirazione ad ampio raggio e infondata afferma che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump stia conducendo una guerra segreta contro l’élite dei pedofili adoratori di Satana nel governo, negli affari e nei media, tra le altre affermazioni.

I partecipanti includevano anche famiglie e bambini. Alcune persone hanno detto che vogliono solo il diritto di protestare.

Un manifestante, Stefan, un 43enne residente a Berlino, ha detto all’Agence France-Presse: “Non sono un simpatizzante di estrema destra, sono qui per difendere le nostre libertà fondamentali”.

Si sono svolte anche contro-proteste contro la marcia principale, con circa 100 persone in una manifestazione. “Stai marciando con nazisti e fascisti”, hanno gridato alcuni partecipanti, secondo l’emittente RBB.

Il paese è stato uno dei più efficaci nel far rispettare il quadro di risposta denominato prevenzione, individuazione, contenimento e trattamento.

È stato particolarmente efficace nel mantenere più basso il tasso di mortalità tra gli over 70.

Ha iniziato a rilassare le distanze fisiche all’inizio di aprile, ma ha continuato a monitorare le infezioni, che hanno visto un aumento ad agosto.

Giovedì, il cancelliere Angela Merkel e i 16 stati federali hanno introdotto una multa di minimo € 50 per non aver indossato una maschera facciale dove ordinato. Anche il divieto di grandi eventi pubblici è stato prorogato fino al prossimo anno.

La Merkel ha detto: “Dovremo convivere con questo virus ancora per molto tempo. È ancora grave”. Ha detto che sarebbe diventato più impegnativo in inverno.

La Germania ha registrato 242.000 infezioni, meno delle altre principali nazioni europee. La sua cifra di 9.297 morti è considerevolmente inferiore a quella di Russia, Regno Unito, Spagna, Francia e Italia.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com