Crisi Ferrarini: La parola a Cristiano Manuele Segretario PSI Parma

Ancora una volta il nostro territorio rischia di perdere un ulteriore pezzo della nostra filiera produttiva alimentare. La crisi della Ferrarini, nota industria alimentare con sede a Reggio Emilia ma con uno stabilimento situato anche in provincia di Parma, non deve trasformarsi in un regalo a qualche gruppo estero.

Pur apprezzando l’interessamento del Governo alla difficile situazione della ditta e dei lavoratori, è doveroso pretendere che una risposta che preveda l’intervento della politica venga attuata in collaborazione con attori del mondo privato italiano.

Salvaguardare la produzione del nostro territorio è uno degli obbiettivi primari per salvare la Ferrarini e tutelarne i lavoratori. Come socialisti è nostro dovere e interesse continuare a monitorare la situazione in attesa di una vera e propria soluzione per i lavoratori e le loro famiglie.

Il lavoro è sacro e deve essere tutelato. Detto questo, siamo a conoscenza del gran miglioramento dell’azienda dall’inizio della crisi soprattutto per quanto riguarda il regolare versamento degli stipendi e proprio per il grande impegno e sacrificio di tutte le parti ci aspettiamo che ogni tentativo di salvataggio vada a buon fine sia per i lavoratori sia per i prodotti del territorio.

(Cristiano Manuele Segretario PSI Federazione di Parma e provincia)

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com