Il significato delle pietre d’inciampo

Le pietre d’inciampo sono blocchi di pietra ricoperti da una piastra di ottone sulla facciata superiore, collocati nel manto stradale di molte città europee. Le pietre sono un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig e il loro scopo è quello di ricordare i cittadini che sono stati vittime della deportazione nazista nei campi di concentramento e di sterminio durante la seconda guerra mondiale.

Le pietre d’inciampo, chiamate in tedesco Stolpersteine, vengono generalmente posate dinanzi all’ultima abitazione della vittima e si presentano con una piccola targhetta di ottone dove viene riportato il nome della persona, la sua data di nascita, il luogo del suo arresto ed eventualmente il luogo e la data della prigionia e della sua morte.

Il termine inciampo non è da intendere in senso fisico, ma piuttosto in senso mentale e visivo, per far riflettere le persone che si imbattono nelle pietre nel loro cammino anche solo per puro caso. In Italia l’iniziativa è partita da Roma nel gennaio dell’anno 2010 per proseguire poi in altre città.

Nella fotografia di questo articolo sono raffigurate tre pietre d’inciampo collocate in Via XX Settembre numero 15 a Langhirano, in provincia di Parma, in memoria di Jesua, Masalta e Liko Israel.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com