Michel dell’UE chiede alla Gran Bretagna di rispettare il trattato di ritiro della Brexit

Il trattato di recesso della Gran Bretagna con l’Unione europea “deve essere applicato in pieno”, per creare fiducia, ha dichiarato mercoledì il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

“L’accordo di ritiro è stato concluso e ratificato da entrambe le parti, deve essere applicato integralmente”, ha detto su Twitter Michel, che presiede i vertici dell’UE. “La violazione del diritto internazionale non è accettabile e non crea la fiducia di cui abbiamo bisogno per costruire le nostre relazioni future”.

Il primo ministro irlandese Micheal Martin parlerà con la controparte britannica Boris Johnson per esprimere “fortissime preoccupazioni” per una minaccia da parte di un ministro britannico di infrangere il diritto internazionale nell’attuazione del suo trattato di divorzio dell’UE.

“La tempistica di questa iniziativa, la natura unilaterale di questa iniziativa, non crea fiducia e parlerò più tardi questo pomeriggio con il Primo Ministro britannico per registrare le nostre fortissime preoccupazioni”, ha detto Martin in una conferenza stampa.

Alla domanda sulle possibilità di un accordo commerciale UE-Regno Unito sulla scia della mossa britannica, Martin ha detto: “Dove c’è una volontà, c’è un modo per ottenere un ragionevole accordo di libero scambio senza tariffe e senza quote”.

Il ministro dell’economia tedesco Peter Altmaier ha affermato mercoledì che è necessario aderire agli accordi relativi alla Brexit, aggiungendo che il governo britannico non dovrebbe gravare sui colloqui alterando unilateralmente gli accordi esistenti.

“Ciò che è chiaro è che gli accordi concordati devono essere rispettati”, ha detto Altmaier in una conferenza stampa. “Ciò significa che i negoziati non dovrebbero essere gravati da eventuali modifiche unilaterali apportate al contenuto degli accordi stipulati tra l’UE e la Gran Bretagna”.

Mercoledì la Gran Bretagna svela la legislazione per la vita al di fuori dell’Unione Europea, dopo aver messo a repentaglio i suoi colloqui commerciali con il blocco annunciando in anticipo che i nuovi piani infrangerebbero il diritto internazionale e “chiariranno” un accordo firmato a gennaio.

Altmaier ha aggiunto che tutte le opportunità per i negoziati sulla Brexit dovrebbero essere sfruttate e un accordo dipendeva in gran parte dalla buona volontà di entrambe le parti.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com