Von der Leyen: “In questi tempi difficili, i leader politici devono guardare lontano con lungimiranza”

Oggi, la Commissione europea ha adottato la sua prima relazione strategica di previsione, con l’obiettivo di identificare le sfide e le opportunità emergenti per guidare meglio le scelte strategiche dell’Unione europea. La previsione strategica informerà le principali iniziative politiche. Sosterrà la Commissione nella progettazione di politiche e normative a prova di futuro che soddisfino sia le esigenze attuali sia le aspirazioni a lungo termine dei cittadini europei. La relazione 2020 presenta le ragioni per utilizzare la previsione nel processo decisionale dell’UE e introduce un concetto completo di resilienza dell’UE.

Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato: “In questi tempi difficili, i leader politici devono guardare lontano con lungimiranza. Questo rapporto mostra l’importanza della resilienza per una ripresa forte e duratura. Miriamo a guidare le transizioni necessarie in modo sostenibile, equo e democratico”.

Il vicepresidente Maroš Šefčovič, responsabile delle relazioni interistituzionali e della lungimiranza, ha dichiarato: “La pandemia non solo ha gettato una luce nitida sulle nostre vulnerabilità, ma ha presentato opportunità che l’UE non può permettersi di perdere. Ha anche ribadito la necessità di rendere le nostre politiche basate su prove, a prova di futuro e incentrate sulla resilienza. Non possiamo aspettarci che il futuro diventi meno dirompente: nuove tendenze e shock continueranno a influenzare le nostre vite. La prima relazione di prospettiva strategica in assoluto pone quindi le basi per come possiamo rendere l’Europa più resiliente, rafforzando la nostra aperta autonomia strategica e costruendo un futuro più equo, climaticamente neutro e digitalmente sovrano”.

Alla luce dell’ambizioso piano di ripresa per l’Europa, il rapporto di previsione strategica 2020 considera la resilienza dell’UE in quattro dimensioni: sociale ed economica, geopolitica, verde e digitale. Per ogni dimensione, il rapporto identifica le capacità, le vulnerabilità e le opportunità rivelate dalla crisi del coronavirus, che devono essere affrontate nel medio-lungo termine.

La prospettiva strategica aiuta a migliorare la progettazione delle politiche, sviluppare strategie a prova di futuro e garantire che le azioni a breve termine siano coerenti con gli obiettivi a lungo termine. La Commissione fa affidamento sulla previsione da molti anni; ora mira a incorporarlo in tutte le aree politiche, a sfruttare il suo valore strategico. Un primo esempio è la recente comunicazione sulle materie prime critiche, con la previsione che contribuisce a rafforzare l’aperta autonomia strategica dell’UE. La previsione del mainstreaming sarà raggiunta da:

  • Condurre sistematicamente esercizi di previsione per tutte le principali iniziative politiche;
  • Pubblicare relazioni annuali e lungimiranti di prospettiva strategica, analizzando le tendenze e le sfide emergenti per informare il nostro processo decisionale e politico;
  • Sostenere lo sviluppo di capacità di previsione nelle amministrazioni dell’UE e degli Stati membri;
  • Costruire una comunità di previsione collaborativa e inclusiva con le istituzioni e i partner dell’UE e internazionali.

La relazione di previsione strategica 2020 propone prototipi di dashboard sulla resilienza per avviare le discussioni tra gli Stati membri e altre parti interessate chiave sul modo migliore per monitorare la resilienza. Queste discussioni possono aiutare a identificare e valutare i punti di forza e di debolezza a livello dell’UE e degli Stati membri, in vista dei megatrend emergenti e delle sfide previste. Può aiutare a rispondere alla seguente domanda: attraverso le nostre politiche e la nostra strategia di ripresa, stiamo rendendo l’UE più resiliente?

La relazione di previsione strategica 2020 ei suoi successori informeranno i discorsi annuali sullo stato dell’Unione del presidente von der Leyen e i programmi di lavoro della Commissione.

Contribuiranno anche ai prossimi negoziati interistituzionali sulla nostra prima programmazione pluriennale in assoluto.

L’agenda globale di prospettiva strategica traccerà le priorità politiche dell’UE e le iniziative chiave nei programmi di lavoro della Commissione, nonché le principali questioni trasversali: come l’autonomia strategica aperta dell’UE per un nuovo ordine globale; il potenziale futuro dei lavori verdi e le competenze richieste; e le intersezioni delle transizioni verdi e digitali tra le politiche.

La conferenza annuale sulla strategia europea e il sistema di analisi politica (ESPAS) nel novembre 2020 offrirà l’opportunità di discutere l’argomento della relazione di previsione strategica del prossimo anno e di lanciare una rete di previsione a livello dell’UE.

Lo sviluppo di scenari di previsione di riferimento condivisi per informare il futuro dibattito politico, per garantire la coerenza tra le politiche e per servire da quadro condiviso e lungimirante per le proposte politiche. Ciò può anche alimentare la Conferenza sul futuro dell’Europa.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com