Alberto Zangrillo: il medico buontempone

“Meglio prevenire che curare”: antico ma sempre efficace motto. E per la maggior parte dei medici, questa, più che una regola è un credo alla quale si attengono.

Ma non per Alberto Zangrillo, professore Ordinario di Anestesiologia e Rianimazione, è l’unico medico che non crede nella prevenzione e, con quest’aria di saccenza e arroganza, và in televisione a dire cose che, più o meno, possono intuire tutte le persone con un pizzico di spirito di osservazione.

A maggio scorso aveva enunciato che il virus stava perdendo forza! Ragionamento più che normale visto che si tratta sostanzialmente di un’influenza e, con il primo caldo, è diventato meno mortale. Ma da qui a dire che non esiste più la forma grave è un’affermazione drammatica per un medico: significa mettere a rischio tutti quelli che ti stimano e vedono in te un punto di riferimento per combattere la malattia.

L’altro fattore importante è che l’essere umano è diventato più resistente nei confronti del virus grazie al proprio spirito di sopravvivenza e la propria capacità di adattamento, fattori che hanno consentito, grazie al contatto con il virus stesso, di sviluppare le prime difese immunitarie che consentono all’uomo di affrontare sempre meglio la malattia fino ad arrivare a debellarla totalmente.

Ma allora la domanda che mi pongo è: perché Zangrillo ci propone di non prendere le dovute precauzioni?

Sarà forse per difendere gli interessi di quei cittadini che hanno ridotto i lori introiti a causa delle restrizioni?!

Sarà forse per sponsorizzare qualche suo amico politico negazionista che ha visto nella paura del Covid-19 una timore ben più grande di qualsiasi uomo nero?!

Non sarà forse che il suo ospedale privato, il San Raffaele, da quando è iniziato il periodo Covid ha iniziato a guadagnare molto di più?!

Ai posteri l’ardua sentenza, per il momento godiamoci Zangrillo e le sue Boutade che, al contrario di un medico che si rispetti, ci riempiono le giornate di dubbi e incertezze.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com