Eurogruppo, 11 settembre 2020: è il giorno di Paschal Donohoe

La riunione dell’Eurogruppo è stata ospitata dalla presidenza tedesca del Consiglio a Berlino. È stata la prima riunione di persona dell’Eurogruppo dal febbraio 2020, quando sono state introdotte le restrizioni COVID-19.

Questa è stata anche la prima riunione presieduta dal presidente dell’Eurogruppo Paschal Donohoe, che ha assunto la funzione il 13 luglio 2020.

Bilancio della situazione economica

I ministri hanno proceduto a uno scambio di opinioni sull’attuale situazione economica nell’area dell’euro, hanno esaminato l’azione politica a livello nazionale ed europeo e hanno esaminato le esigenze di ripresa che le economie potrebbero dover affrontare dopo la crisi del COVID-19.

Ho percepito una volontà condivisa verso un approccio coordinato sulla politica di bilancio e per utilizzare l’Eurogruppo come forum per raggiungere questa comprensione. In tutta l’area dell’euro alcuni programmi di crisi scadranno, ma altri saranno estesi e migliorati. Nel frattempo, gli Stati membri stanno sviluppando nuove politiche per stimolare la ripresa.

Paschal Donohoe, presidente dell’Eurogruppo

I ministri hanno inoltre proceduto a uno scambio di opinioni sulla risposta della politica di bilancio nazionale e sull’orientamento di bilancio nel 2021.

La notizia positiva è che dopo che l’area dell’euro ha toccato il minimo in aprile e maggio, abbiamo assistito a una significativa ripresa dell’attività in giugno e luglio. Siamo tutti consapevoli dell’enorme apprensione, della grande preoccupazione che devono affrontare tanti milioni di cittadini; e accettiamo che ci vorrà tempo e ci vorrà del lavoro per riparare i danni causati da questa crisi. Ma siamo uniti nel nostro impegno a farlo.

Paschal Donohoe, presidente dell’Eurogruppo

Discussione tematica: economia politica delle riforme

L’Eurogruppo ha tenuto una discussione tematica sui fattori dell’economia politica che facilitano l’introduzione delle riforme, massimizzano il loro impatto e garantiscono un impiego efficiente delle risorse pubbliche nel contesto della ripresa.

La discussione si è basata su una nota tecnica preparata dalla Commissione.

Abbiamo avuto uno scambio di opinioni davvero ricco e produttivo in cui i colleghi hanno condiviso le loro intuizioni e le loro esperienze nazionali sul ruolo dell’Eurogruppo. E voglio utilizzare l’Eurogruppo per creare un maggiore consenso sui settori prioritari, sulle riforme, per costruire il nostro percorso verso la ripresa.

Paschal Donohoe, presidente dell’Eurogruppo

Unione bancaria

I ministri hanno fatto il punto sul lavoro in corso sui quattro flussi per un ulteriore rafforzamento dell’unione bancaria:

  • Sistema europeo di assicurazione dei depositi (EDIS)
  • stabilità finanziaria
  • gestione della crisi
  • una maggiore integrazione finanziaria transfrontaliera

A giugno abbiamo convenuto di continuare a lavorare per rafforzare l’Unione bancaria in via prioritaria; e c’è stato un ampio accordo sulla necessità di andare avanti in modo globale, e puntiamo a fare ulteriori progressi su questo punto durante l’anno.

Paschal Donohoe, presidente dell’Eurogruppo

I ministri hanno anche discusso della riforma del trattato sul meccanismo europeo di stabilità (MES) che prevede:

  • l’introduzione di un sostegno al Fondo di risoluzione unico entro il 2023
  • una possibile introduzione anticipata del backstop
  • la fornitura di liquidità in risoluzione

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com