Covid 19: Il piano marshall della Commissione

I deputati hanno discusso lo stato dell’UE, hanno escogitato misure per combattere il Covid-19 e hanno aperto la strada al piano di ripresa durante un’intensa plenaria di settembre.

Mercoledì i deputati hanno discusso i nuovi piani dell’UE per affrontare il cambiamento climatico, il razzismo, le minacce per la salute e la migrazione con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Budget e recupero

Mercoledì il Parlamento ha votato per l’approvazione della procedura che consentirà all’UE di prendere in prestito 750 miliardi di euro per il piano di risanamento Covid-19. I deputati hanno anche chiesto un calendario giuridicamente vincolante per l’introduzione di nuove fonti di entrate per il bilancio dell’UE.

Covid-19

I paesi dell’UE dovrebbero armonizzare i loro criteri su ciò che costituisce un caso positivo al Covid-19, morte a seguito di Covid-19 e recupero dall’infezione per consentire valutazioni oggettive dei rischi per la salute nei paesi.

Hanno anche adottato una risoluzione che chiede maggiori sforzi dell’UE per affrontare la carenza di medicinali stimolando la produzione locale e un migliore coordinamento tra i paesi e hanno approvato un aumento di 6,2 miliardi di euro nel bilancio dell’UE per quest’anno per affrontare la crisi e accelerare la diffusione dei vaccini.

Meccanismo di protezione civile

Il Parlamento ha votato a favore del rinnovamento del meccanismo di protezione civile dell’UE per aiutare i paesi dell’UE a rispondere in modo più rapido ed efficiente alle emergenze su larga scala, comprese quelle mediche come Covid-19.

Fondo per una transizione giusta

Il Fondo per una transizione giusta, che è stato istituito per sostenere le regioni che dipendono dai combustibili fossili nella loro transizione verso un futuro sostenibile, dovrebbe ricevere più fondi se l’UE vuole raggiungere i suoi obiettivi climatici, hanno detto mercoledì i deputati. Il Parlamento ha adottato la sua posizione sul funzionamento del Fondo prima dei negoziati con il Consiglio e la Commissione.

Emissioni di navi e automobili

Mercoledì il Parlamento ha votato per includere le emissioni di CO2 del trasporto marittimo nel sistema di scambio di quote di emissioni dell’UE. Le navi devono anche contribuire alla neutralità climatica, hanno affermato i deputati.

Hanno anche insistito sul fatto che le auto dovrebbero rispettare i limiti di emissione in condizioni di guida reali e che le disposizioni che consentono discrepanze tra i risultati delle emissioni dei test di laboratorio e la guida reale dovrebbero terminare entro settembre 2022.

Politica estera

A seguito di segnalazioni di frodi elettorali nelle elezioni presidenziali in Bielorussia ad agosto, il Parlamento ha chiesto nuove elezioni e sollecitato sanzioni dell’UE contro il presidente Alexander Lukashenko.

I deputati hanno anche chiesto un’indagine internazionale sul tentativo di omicidio del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny e sanzioni contro gli autori.

La Turchia deve porre immediatamente fine alle attività di perforazione illegale nel Mediterraneo orientale, hanno affermato i deputati in un’altra risoluzione.

Integrazione dei rom

I rom in Europa soffrono i più alti tassi di povertà ed esclusione sociale, hanno sottolineato i deputati in una risoluzione giovedì. Hanno invitato i paesi dell’UE a fare di più per garantire l’accesso all’istruzione e allo sviluppo della prima infanzia e porre fine alla discriminazione e alla segregazione.

Supporto per la cultura

In una risoluzione approvata giovedì, i deputati hanno chiesto che una quota dei fondi dell’UE per la ripresa venga assegnata per un sostegno diretto e rapido ai settori culturali e creativi in ​​difficoltà.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com