La ripresa economica della zona euro è in pericolo con il rallentamento dei servizi

La crescita delle imprese della zona euro si è fermata questo mese, mettendo in discussione la ripresa economica, poiché nuove restrizioni per reprimere una recrudescenza delle infezioni da coronavirus hanno sbattuto il settore dei servizi al contrario.

La rinnovata flessione nel settore dei servizi dominante, che rischia di essere il più duramente colpito dai nuovi vincoli all’attività imposti nella zona euro di 19 paesi, ha più che compensato la forte crescita manifatturiera in due anni.

Le dure misure di blocco per fermare la diffusione del virus hanno portato l’attività economica a un arresto virtuale al culmine della prima ondata di pandemia in primavera.

La maggior parte delle misure sono state allentate poiché i tassi di infezione sono diminuiti drasticamente e dati recenti hanno suggerito che il continente ha resistito alla recessione indotta da COVID meglio di quanto molti temessero.

Ma il cupo sondaggio di mercoledì sulle imprese del settore privato ha suggerito che “la ripresa si sta arrestando, almeno al di fuori del settore manifatturiero tedesco”, ha affermato Jessica Hinds di Capital Economics.

Il PMI lampo per il settore dei servizi della zona euro è precipitato a 47,6 da 50,5, significativamente al di sotto del punto di pareggio e al di sotto anche della previsione più pessimistica in un sondaggio che aveva previsto una lettura di 50,5.

I produttori sono andati molto meglio, con il PMI di fabbrica che è salito a un massimo di poco più di due anni di 53,7 da 51,7 e una previsione mediana di 51,9. Mentre i servizi erano al di sotto di tutte le aspettative, la produzione era al di sopra di tutte.

La Banca centrale europea ha già pianificato 1,35 trilioni di euro di acquisti di asset legati alla pandemia per sostenere l’economia e l’Unione ha stanziato il Recovery Fund. Ma, per un ritorno a dove era l’economia prima dello scoppio non è previsto almeno fino alla fine del 2022 e il nuovo aumento dei casi di coronavirus è la più grande minaccia per l’economia in ripresa.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com