Il “Grillo” parlante ritorna: “Non credo più nella rappresentanza parlamentare!”

“Non credo più nella rappresentanza parlamentare” è stata questa l’espressione di Grillo che tanto scalpore ha destato. Il leader del movimento cinque stelle, Beppe Grillo, ospite del presidente dell’Europarlamento David Sassoli, ha ipotizzato quanto fosse casuale la scelta dei nostri parlamentari.

Di sicuro, alcuni dei suoi hanno contribuito a far perdere la credibilità del Parlamento proprio al leader maximum, che ha deciso di fare un’uscita infelice e poco precisa. Del resto sarebbe da folli credere che il popolo possa votare, oggi come oggi, dove i media ti raccontano bugie e le televisioni plagiano le menti delle persone, tutti sono alla mercé di questo sistema ovattato che ti comprime in un mondo che non esiste.

La rappresentanza Parlamentare, dovrebbe essere l’elitè dello Stato che viene scelta per guidarlo, ma chi ha scelto i parlamentari?

Semplice è stato il partito, come se avesse giudizio e oggettività per poter scegliere il meglio. Questo sistema di rappresentanza indiretta non ci permette di scegliere l’elitè e cosa ancor più importante non ci consente di contestare nessuno proprio perché il partito ingloba tutto persone onori e disfatte. Tutto atto per confondere la mente e difendere i lestofanti.

Questa rappresentanza fittizzia non funziona e non ha senso, il sistema parlamentare ad oggi è il migliore se venisse applicato al meglio. Ma proviamo a chiudere gli occhi e immaginare un mondo dove ci siano le differenze, dove la chiusura e l’ignoranza non ti limitino di conoscere usi e costumi altrui, dove ci siano persone che si informano su sistemi di informazione veritieri e che abbiano giudizio e cultura tale da poter essere liberi da preconcetti e pregiudizi per votare in maniera volontaria con la propria testa, senza essere vittima del plagio.

Se avessimo la tecnologia e la capcità di poter dare questa possibilità a tutti in maniera tempestiva, sarebbe poi un’idea così cattiva?

Inoltre, credete davvero che una persona proveniente da questo mondo ipotetico possa rappresentarsi peggio di un parlamentare italiano odierno?

Probabilmente si poiché solo lui, in maniera giudiziosa, può sapere realmente cosa vuole. Il rappresentante può fare le veci, ma purtroppo, mi dispiace ammetterlo, anche per me un sistema democratico perfetto è fatto dalle persone e non dai rappresentanti.

Loro con il sistema Rosseau avrebbero potuto farlo, peccato che la loro idea di Democrazia si sia evoluta in una squallida oligarchia, deponendo la possibilità di voto, di prender parte ad una battaglia o di portare avanti una legge; solo nelle mani di pochi.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com