Trump e Biden si scambiano insulti in un dibattito caotico

Il presidente Donald Trump e il suo sfidante Joe Biden si sono scontrati ferocemente in uno dei dibattiti più caotici e rancorosi della Casa Bianca degli ultimi anni.

Tra grida arrabbiate e insulti, i due hanno combattuto per la pandemia, la supremazia dei bianchi e l’economia durante il forum di 90 minuti a Cleveland, Ohio.

Il signor Biden ha definito il presidente un “pagliaccio” e gli ha detto di “stare zitto”. Il signor Trump ha parlato dell’uso di droghe da parte del figlio del suo rivale.

A causa della pandemia, il forum della Case Western Reserve University ha avuto un pubblico ristretto e socialmente distante e la tradizionale stretta di mano di apertura è stata saltata.

I sondaggi di opinione suggeriscono che Biden ha un costante vantaggio a una cifra su Trump.

Ma a 35 giorni dal giorno delle elezioni, i sondaggi di diversi stati importanti mostrano una competizione più serrata.

I sondaggi suggeriscono anche che un americano su 10 deve ancora decidere per chi votare. Ma gli analisti hanno detto che il dibattito di martedì sera – il primo di tre – probabilmente non farebbe molta differenza.

Nel complesso, il dibattito è stato leggero sulla politica, con poche discussioni serie su ciò che uno dei candidati avrebbe fatto durante il mandato. Come se uno dei due rispecchiasse questa qualità.

Il tenore è diventato chiaro fin dall’inizio, poiché i due candidati hanno litigato per l’assistenza sanitaria. Le frequenti interruzioni da parte di Trump hanno visto Biden chiamare il presidente un “pagliaccio”.

Mentre passavano alla Corte Suprema, il rancore è continuato, con il signor Biden che si è rifiutato di rispondere quando gli è stato chiesto se avrebbe tentato di espandere il numero di giudici.

“Vuoi stare zitto, amico?” ha sbottato il candidato democratico, aggiungendo in seguito: “Continua ad abbaiare, amico”.

Il signor Trump, il candidato repubblicano alla ricerca di un secondo mandato, ha risposto: “La gente capisce, Joe. 47 anni [in politica], non hai fatto nulla. Capiscono”.

In uno degli scambi più discussi della serata, al presidente è stato chiesto dal moderatore, il conduttore di Fox News Chris Wallace, se fosse disposto a condannare i suprematisti bianchi.

Inizialmente ha detto che l’avrebbe fatto, ma quando gli è stato chiesto di denunciare per nome il gruppo di estrema destra Proud Boys, ha evitato.

Il signor Trump ha detto: “Ragazzi orgogliosi, state indietro e state a guardare, ma vi dirò una cosa, qualcuno deve fare qualcosa contro la sinistra”.

In precedenza, Biden ha detto: “Questo è un presidente che ha usato tutto come un fischietto per cani per cercare di generare odio razzista, divisione razzista”.

A un certo punto, gli insulti sono diventati profondamente personali quando Trump ha suggerito che Hunter Biden, il figlio del Democratico, era stato espulso dall’esercito per uso di cocaina. Il signor Biden ha detto che suo figlio “aveva un problema di droga” ma l’aveva “risolto” A Trump è stato chiesto se incoraggerebbe i suoi sostenitori a essere pacifici se i risultati delle elezioni non fossero chiari. “Sto incoraggiando i miei sostenitori ad andare alle urne e guardare con molta attenzione”, ha risposto quando Trump ha affermato che Biden sarebbe stato per volere della sinistra del Partito Democratico sulla politica sanitaria e ambientale, Biden ha risposto: “Io sono il Partito Democratico in questo momento” Trump ha difeso il suo tentativo di occupare rapidamente un seggio alla Corte Suprema degli Stati Uniti per cementare una maggioranza conservatrice 6-3, dicendo: “Abbiamo vinto le elezioni e abbiamo il diritto di farlo”

Biden ha detto che Trump è stato “preso dal panico” per la pandemia di coronavirus, che ha ucciso più di 200.000 americani.

“Molte persone sono morte e molte moriranno a meno che non diventi molto più intelligente, molto più veloce”, ha detto Biden.

“Ti sei laureato con il voto più basso o quasi il più basso della tua classe”, ha detto il presidente. “Non usare mai la parola intelligente con me. Non usare mai quella parola”.

Tutto ciò che somigliava a uno scambio sostanziale è stato sepolto in una cavalcata di sanguinamenti e litigi. Un dibattito così folkloristico non si era mai visto, tutto questo sta a rappresentare il livello della bassezza politica americana, una politica fatta di insulti, demeriti e tanta cafoneria.

Biden ha fatto riferimento alle affermazioni di fonti anonime secondo cui Trump aveva definito una volta i membri delle forze armate “perdenti”, un rapporto smentito dal presidente e da alcuni dei suoi ex e attuali aiutanti.

Il democratico ha parlato del suo defunto figlio, Beau, che ha prestato servizio in Iraq. “Non era un perdente, era un patriota!” disse il signor Biden con rabbia.

Il signor Trump ha sollevato l’altro figlio del democratico: “Davvero? Stai parlando di Hunter?”

“Sto parlando di mio figlio, Beau Biden!” ha detto il signor Biden.

“Non conosco Beau”, ha detto Trump. “Conosco Hunter. Hunter è stato buttato fuori dall’esercito. È stato buttato fuori, disonorevolmente licenziato per uso di cocaina. E non ha avuto un lavoro finché non sei diventato vicepresidente”.

Gridando a Trump, Biden ha detto: “Mio figlio, come molte persone, come molte persone che conosci a casa, aveva un problema di droga”.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com