Madrid: “Ritorna il lockdown”

Di Ennio Maiela

A circa 4,8 milioni di residenti di Madrid sarà impedito di lasciare l’area da venerdì sera, rendendola la prima capitale europea nuovamente bloccata a causa dell’aumento dei casi di coronavirus.

I ristoranti e i bar nella capitale spagnola e in nove città satellite chiuderanno presto e ridurranno della metà la capacità in quello che è diventato di nuovo il peggiore hotspot d’infezione d’Europa.

Le nuove restrizioni, che iniziano alle 22:00 (20:00 GMT), non sono così rigide come il precedente blocco di marzo, quando alle persone è stato impedito di lasciare le proprie case. Tuttavia, le autorità hanno consigliato ai residenti di non muoversi se non strettamente necessario.

I “madrileni” erano esasperati dalle dispute politiche tra i governi centrale e regionale, e preoccupati per il funzionamento delle misure.

L’autorità dell’area di Madrid guidata dai conservatori ha rispettato con riluttanza l’ordine del governo centrale guidato dai socialisti di vietare i viaggi ad eccezione della scuola, del lavoro, della salute o dello shopping.

Famosi per le sue feste notturne e per il flusso turistico solitamente vivace, i bar e i ristoranti di Madrid devono chiudere alle 23:00. invece del precedente coprifuoco dell’una di notte, mentre ristoranti, palestre e negozi stanno vedendo la capacità ridotta della metà.

I raduni di più di sei persone rimangono vietati all’interno e all’esterno, ma questa volta i parchi e i parchi giochi possono rimanere aperti.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com