Napoli: sparatoria con la Polizia. Muore rapinatore di 17 anni

Sono le prime luci dell’alba nel cuore di Napoli e la polizia per sventare una rapina ai danni di alcuni minorenni vengono spinti in un conflitto a fuoco dai due criminali, uno di 18 anni è rimasto ferito durante la sparatoria ed è piantonato in ospedale, il secondo, non ancora maggiorenne, è rimasto freddato durante il conflitto a fuco.

Da una prima analisi degli inquirenti traspare che i due rapinatori, arrivati a bordo di uno scooter rubato, si sarebbero avvicinati ad un’auto nel cuore di Napoli, in via Duomo. Uno dei due rapinatori sarebbe entrato nell’auto con l’intento di rubarla e proprio nello stesso frangente è passata la Polizia che, nel tentativo di fermarli, ha innescato la sparatoria.

Il ragazzo di 18 anni ferito arrestato dopo un conflitto a fuoco è Ciro De Tommaso, 18 anni, figlio di Gennaro, detto Genny, conosciuto come ‘Genny ‘a carogna’, il capo ultrà che il 3 maggio 2014 trattò con dirigenti del Napoli l’avvio della partita Napoli-Fiorentina all’Olimpico dopo lo scontro tra tifosi violenti che aveva generato il ferimento grave di un napoletano, Ciro Esposito, poi deceduto.

Potrebbe Piacerti Anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com